Amantea

Maltrattamenti e estorsione, allontanato

Ha rivolto ai propri familiari minacce, continui insulti, violenze fisiche e richieste minacciose e violente di somme di denaro, instaurando all'interno del nucleo familiare un clima di paura. Ad un ventiquattrenne cosentino gli agenti della Squadra mobile di Cosenza hanno notificato un'ordinanza di applicazione della misura cautelare personale dell'allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa per maltrattamenti ed estorsione. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal Gip del tribunale di Cosenza e prevede anche la prescrizione di non comunicare con la persona offesa in alcun modo. L'adozione della misura scaturisce dalle attività investigative condotte dal personale della Squadra Mobile che hanno permesso di accertare diversi episodi durante i quali il destinatario del provvedimento in questione ha tenuto nei confronti dei propri familiari, comportamenti tesi a mortificarne e condizionarne l'esistenza.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie